Incontinenza urinaria

Dott. Giuseppe Santeufemia

Specialista in Ostetricia e Ginecologia

Visite su appuntamento
+39 338 1267006
giuseppesanteufemia@tiscali.it

SCRIVI RECENSIONE

Dott.ssa Stefania Santeufemia

Specialista in Ostetricia e Ginecologia

Visite su appuntamento
+39 333 4015642
stefaniasanteufemia@yahoo.it

SCRIVI RECENSIONE

Studio Medico Santeufemia

CARBONIA – Viale Arsia n°56
IGLESIAS – Viale Antas n°3

Trattamento incontinenza urinaria con laser Fotona

Incontinenza Sforzo Perdite Urina Laser Santeufemia

L’incontinenza urinaria da sforzo (SUI) è una condizione che colpisce milioni di donne in tutte il mondo.

Quasi 1 donna su 3 riferisce sintomi di incontinenza urinaria, tali sintomi possono essere imbarazzanti ed impedire a molte donne di partecipare ad attività come saltare, correre e ballare,     e che  spesso perdono involontariamente le urine in attività come ridere, tossire e starnutire. 

Laser terapia e continenza urinaria

L’impiego della laserterapia per il trattamento dell’incontinenza urinaria da sforzo (SUI) costituisce una nuova terapia non invasiva.

I trattamenti vengono eseguiti utilizzando il laser non ablativo Fotona TimeWalker Erbio:Yag  che  per mezzo di  una sonda robotizzata deposita  energia termica nella parete vaginale anteriore, nel vestibolo e nell’orifizio uretrale inducendo il rimodellamento del collagene e, conseguentemente, il ridimensionamento della fascia endopelvica e del tessuto del pavimento pelvico.

L’impiego della laser terapia per il trattamento dell’incontinenza urinaria da sforzo (SUI) è utile per quelle pazienti che soffrono di una lieve e moderata forma di incontinenza urinaria da sforzo e di incontinenza urinaria mista (Mixed Urinary Incontinence “MUI”).

 Trattamento laser  nella Incontinenza urinaria post partum

Le donne che sviluppano una incontinenza dopo il parto sono ottime candidate per i trattamenti IncontiLase; infatti, gli effetti fototermici possono aiutare a ripristinare la forza muscolare pelvica che è causa di incontinenza urinaria nei parti vaginali.

In ogni caso le neomamme devono attendere 2/3 mesi prima di effettuare procedure vaginali assistite dal laser.

Il trattamento laser è meno invasivo dei tradizionali metodi chirurgici. Presenta una percentuale di effetti collaterali molto bassa ed è ben tollerato dalle pazienti. 

Tempi di recupero post trattamento e numero di trattamenti

Il tempo di recupero è molto breve – la paziente può riprendere sin da subito le proprie attività quotidiane, a meno che non le venga consigliato di rispettare le precauzioni standard legate all’incontinenza urinaria da sforzo come per esempio, evitare sforzi che possono causare una pressione sulla vescica ed astenersi dai rapporti per almeno 3-4 giorni.

Si consigliano una serie di 3 trattamenti IncontiLase intervallati di circa 1 mese per ottenere ottimali miglioramenti.

Se sei preoccupata per le perdite involontarie di urina contatta lo Studio  Santeufemia per programmare un  consulto e stilare un programma di  trattamento finalizzato alla risoluzione  del tuo disturbo.

Condividi:

Search

+