Laser e ginecologia

Dott. Giuseppe Santeufemia

Specialista in Ostetricia e Ginecologia

Visite su appuntamento
+39 338 1267006
giuseppesanteufemia@tiscali.it

SCRIVI RECENSIONE

Dott.ssa Stefania Santeufemia

Specialista in Ostetricia e Ginecologia

Visite su appuntamento
+39 333 4015642
stefaniasanteufemia@yahoo.it

SCRIVI RECENSIONE

Studio Medico Santeufemia

CARBONIA – Viale Arsia n°56
IGLESIAS – Viale Antas n°3

Laser in campo ginecologico

Collagene Inestetismi Estetica Rughe Laser SanteufemiaOggi come non mai la tecnologia laser ha raggiunto livelli di eccellenza con risultati ben più efficaci rispetto a quella standard di qualche anno fa.

Il laser Er:YAG Fotona Smooth, grazie ad una tecnologia denominata VSP ( variable square pulse o impulso variabile) consente di utilizzare diverse lunghezze di impulso per ottimizzare l’effetto del laser sui tessuti e di ottenere un riscaldamento profondo degli stessi al fine di  stimolare la crescita del collagene (con impulsi molto lunghi), e l’asportazione di tessuto (con impulsi brevi) senza trasferirgli notevoli quantità di calore.

La tecnologia Smooth distribuisce l’energia in modo ottimale, per  ottenere un riscaldamento omogeneo all’interno della mucosa vaginale o della cute, senza danneggiare tessuti ed organi collocati in profondità nel primo caso e l’epidermide nel trattamenti cutanei.

 Nel campo ginecologico permette di migliorare la funzionalità, il benessere e l’aspetto estetico delle parti intime.

Il trattamento laser per il ripristino funzionale delle vagina – o ringiovanimento vaginale è indicato infatti per molti disturbi vaginali, come l’atrofia vaginale della menopausa, la dilatazione vaginale nel post partum, il prolasso e l’incontinenza urinaria da sforzo.

Il 29% delle italiane over 40 desidera sottoporsi a un intervento di Ringiovanimento vaginale, metodologia innovativa che permette di migliorare la funzionalità e l’aspetto estetico delle proprie parti intime.

Non si tratta di chirurgia estetica, ma di un trattamento laser che porta ad un recupero della funzione vaginale perduta a causa dei parti, della carenza ormonale e dell’invecchiamento dei tessuti.

Il laser applicato con una sonda direttamente in vagina determina uno stimolo termico indolore che ristabilisce una appropriata irrorazione ematica che a sua volta stimola la produzione e il rimodellamento del collagene.

Lo stimolo laser migliora lo stato della mucosa vaginale, aumentandone il turgore portando ad una maggiore idratazione e trasudazione vaginale, consentendo cosi il recupero funzionale dei tessuti vaginali. Si determina un vero e proprio ripristino funzionale della vagina (Laser Vaginal Rejuvenation) eliminando i sintomi legati all’atrofia vaginale, al rilassamento della pareti e all’incontinenza urinaria.

Il trattamento laser vaginale è un metodo ambulatoriale, indolore e sicuro

Lo strumento


L’apparecchio dedicato a queste applicazioni è uno strumento specifico studiato, realizzato ed ampiamente sperimentato proprio per questa indicazione,  Il laser mediante una una sonda robottizzata emette una luce infrarossa che non penetra profondamente nei tessuti, essendo completamente assorbita dall’acqua contenuta negli strati più esterni.

La procedura

La procedura laser viene eseguita in ambulatorio, non prevede anestesia essendo del tutto indolore e non necessita di incisioni o punti di sutura.  La durata del trattamento è di circa 50 minuti. I risultati sono evidenti già dopo la prima seduta. Abitualmente il trattamento completo richiede 3 sedute a distanza di circa 30 giorni. La quasi totalità (96%) delle donne trattate riferisce  un effettivo miglioramento della qualità della vita e dei rapporti sessuali. La decisione su quanti cicli di trattamento saranno necessari sarà comunque presa dallo specialista che giudicherà in funzione della risposta al trattamento. La rapidità della risposta dipende dalla severità del disturbo iniziale.

Effetti collaterali

Il trattamento laser vaginale è un metodo indolore, sicuro e completamente ambulatoriale.

Per quanto riguarda i possibili effetti collaterali, i rischi per le pazienti sono veramente minimi: solo il 10% delle donne riferisce effetti collaterali transitori, leggeri arrossamenti o lievi gonfiori: piccoli fastidi non allarmanti immediatamente successivi alla seduta, che solitamente si risolvono spontaneamente in una giornata e con l’applicazione di creme lenitive. È consigliato per qualche giorno evitare di avere rapporti, il bagno caldo in vasca e l’esercizio fisico intenso. I risultati degli studi dimostrano significativi miglioramenti delle condizioni vaginali con miglioramento dei rapporti e anche della qualità di vita e della soddisfazione sessuale nel 80 % delle pazienti.

Condividi:

Search

+