Lichen e atrofia vulvare

Dott. Giuseppe Santeufemia

Specialista in Ostetricia e Ginecologia

Visite su appuntamento
+39 338 1267006
giuseppesanteufemia@tiscali.it

SCRIVI RECENSIONE

Dott.ssa Stefania Santeufemia

Specialista in Ostetricia e Ginecologia

Visite su appuntamento
+39 333 4015642
stefaniasanteufemia@yahoo.it

SCRIVI RECENSIONE

Studio Medico Santeufemia

CARBONIA – Viale Arsia n°56
IGLESIAS – Viale Antas n°3

Trattamento Lichen vulvare sclero atrofico con laser Fotona

Atrofia vaginale Menopausa Laser SanteufemiaIl Lichen sclerosus vulvare  è una malattia autoimmune, provocata dai nostri anticorpi, che ‘per errore’ attaccano parti sane del nostro organismo e nel caso specifico i tessuti vulvo-vestibolari.

Colpisce per la maggior parte le donne intorno alla menopausa ma non risparmia ragazze più giovani e addirittura bambine.

Sintomi del liken

 Il lichen provoca principalmente prurito vulvare spesso accompagnato da bruciore, causato dalle abrasioni dovute al continuo grattarsi. 

Altro sintomo frequentemente associato alla malattia è il dolore durante e dopo i rapporti sessuali (dispareunia). 

Talvolta   il lichen si può manifestare con macchie biancastre a livello della vulva, che possono confluire e dare così un aspetto color avorio a tutta l’area e nei casi più avanzati può portare anche ad una modificazione dell’anatomia, con restringimento dell’introito vulvare.

E’ una malattia contagiosa?

Il lichen non è contagioso e non è una malattia sessualmente trasmissibile.

Il decorso è cronico e le alterazioni possono a volte evolvere in carcinoma squamo cellulare per cui è necessario un monitoraggio periodico delle sedi colpite, mediante esame colposcopico e biopsia.

Il Lichen va quindi identificato e trattato il prima possibile.

Modalità di trattamento

Sino a poco tempo fa, il percorso terapeutico per il lichen proponeva solamente una cura a base di cortisone, che aveva lo scopo di ridurre i sintomi nella fase più acuta della malattia. 

 Negli ultimi anni è stata impiegata con successo anche la laser terapia.

Oggi abbiamo la possibilità di trattare il liken con   nuova ed esclusiva piattaforma che combina due tecnologie laser in un solo sistema (Er:YAG e Nd:YAG) : Il laser Fotona TimeWalker, che  con queste  due  lunghezze d’onda complementari  raggiunge una versatilità eccezionale.

Il Nd:YAG  per trattamenti in profondità  e l’ Er:YAG  per trattamenti  superficiali ablativi e non ablativi.

Modalità del trattamento laser

E’ una procedura che utilizza 3 diverse modalità di applicazione per rassodare e ringiovanire la pelle  e che può essere eseguita  in 45 minuti circa.

Il primo step   consiste in un rassodamento profondo della pelle con una particolare modalità denominata PIANO Nd: YAG. Tale modalità fornisce la luce laser in modo sicuro senza danneggiare la superficie dell’epidermide, riscalda gli strati profondi della pelle e   la rassoda stimolando una maggior produzione di collagene ed elastina.

Il secondo passaggio prevede l’utilizzo di un raggio laser Er:YAG in modalità non ablativa (Smooth) che  aumenta la produzione di collagene e genera un ulteriore rassodamento della cute  vulvare. 

 Un terzo passaggio infine, con Er:YAG in modalità ablativa, consente di ottenere una superficiale ablazione del tessuto atrofico.

Tutto ciò al fine di ottenere ringiovanimento e rassodamento della cute, associato ad aumento della vascolarizzazione e della idratazione nell’area trattata.

Quanti trattamenti dovrò fare?

Tre o più sessioni (a seconda dei casi) con intervalli mensili che utilizzano i parametri indicati possono per contrastare i disturbi e ridurre in modo quantificabile l’impatto del lichen sclerosus sulla vita dei pazienti.

Si consigliano ulteriori trattamenti di mantenimento una o due volte all’anno per conservare più a lungo i risultati ottenuti.

Se hai problemi di liken e/o  stai cercando un modo efficace per rassodare e migliorare la qualità della tua pelle,  con il laser, contatta lo Studio Santeufemia.

Condividi:

Search

+